Posts contrassegnato dai tag ‘technoterra grosseto’

Contro McDonald’s e le sue politiche di aggressione, sfruttamento e sterminio. Contro il carnismo dottrina e prassi votate alla distruzione del mondo vivente, all’accumulazione iniqua di ricchezza e al sottosviluppo culturale. GO VEGAN – CHANGE THE WORLD.

N.B. il testo che segue contiene un errore che al momento non riusciamo a rettificare: l’evento a Firenze si tiene il 19 Aprile naturalmente ( non Marzo ).

Technoterra

technoterra al No Cage Aprile 2015TECHNOTERRA SOUNDSYSTEM con special guest THE DUBWISER per una notte di musica elettronica al NO CAGE di Prato, importante realtà vegan antispecista regionale.

La domenica seguente, il 19 Marzo, parteciperemo a Firenze alla giornata di lotta curata da Antispecisti Pratesi nell’ambito della campagna nazionale #occupyMcDonalds 

Riprendiamo dal sito del gruppo organizzatore della mobilitazione Earth Riot:

Mc Donalds è un’icona del capitalismo, del consumismo, simbolo di quell’industria della carne e dei derivati che uccide miliardi di animali ogni anno.

McDonalds la multinazionale per eccellenza dello sfruttamento globalizzato, colpevole di promuovere la deforestazione, alimentare il problema della fame nel mondo e lo sfruttamento dei lavoratori e del lavoro minorile.

Essere antispecisti significa rifiutare e condannare ogni forma di schiavitù, sfruttamento e discriminazione.

Per queste ragioni non possiamo accettare che all’interno dei fast food McDonald’s e simili venga proposta un’altenativa vegan, subdolo e disperato tentativo da parte della multinazionale di risollevare i…

View original post 72 altre parole

RICCO BUFFET VEGAN AUTOGESTITO :: PORTA LE TUE BEVANDE PREFERITE :: MUSICA BREAKBEAT E TECHNO FINO A TARDI :: Si accede solo su invito :: chiama il 3281544997

ACCADE A GROSSETO :: RICCO BUFFET VEGAN AUTOGESTITO :: PORTA LE TUE BEVANDE PREFERITE :: MUSICA BREAKBEAT E TECHNO FINO A TARDI :: SI ACCEDE SOLO SU INVITO :: CHIAMA ORA IL   3281544997

In occasione della riunione di fine anno di questa ONLUS, l'incontro dove si approveranno i bilanci economico / sociale e in cui si programmeranno le attività per il 2015, Associazione D'Idee promuove, a margine di questo primo momento, un aperitivo vegan da tenersi presso il bar SWING, in Via Manetti 32 a Grosseto https://www.facebook.com/pages/Swing-bar/1430588980548626… Chi vive localmente e desidera partecipare è invitato a farlo, questa sarà una opportunità per conoscerci. Per chi, in città, simpatizza con le idee che ci animano, per chi condivide le nostre azioni in strada, per chi ha scelto la filosofia Veg come strumento individuale per opporsi alle politiche di sfruttamento brutale che annichiliscono il mondo vivente senziente, ma anche per chi è ancora nella fase di esplorazione delle rivendicazioni antispeciste che si pongono in diretto contrasto con l'ideologia antropocentrica e oppressiva rappresentata da determinati aspetti della cultura dominante e della civiltà umana. L'appuntamento è per VENERDI' 19 DICEMBRE dalle 19,00 in poi ‪ GO VEGAN, CHANGE THE WORLD.

In occasione della riunione di fine anno di questa ONLUS, l’incontro dove si approveranno i bilanci economico / sociale e in cui si programmeranno le attività per il 2015, Associazione D’Idee promuove, a margine di questo primo momento, un aperitivo vegan che si terrà presso il bar SWING, in Via Manetti 32 a Grosseto

Chi vive localmente e desidera partecipare è invitato a farlo senza indugi, questa sarà una opportunità per conoscerci.

Per chi, in città, simpatizza con le idee che ci animano, per chi condivide le nostre azioni in strada, per chi ha scelto la filosofia Veg come strumento individuale per opporsi alle politiche di sfruttamento brutale che annichiliscono il mondo vivente senziente, ma anche per chi è ancora nella fase di esplorazione delle rivendicazioni antispeciste che si pongono in diretto contrasto con l’ideologia antropocentrica e oppressiva rappresentata da determinati aspetti della cultura dominante e della civiltà umana.

L’appuntamento è per VENERDI’ 19 DICEMBRE dalle 19,00 in poi ‪

GO VEGAN, CHANGE THE WORLD.

The Butchers Inhumanity. ( in lingua inglese )

antispeciesism

Traduzione dell’articolo.

( spunti dalla lettura di ) Sulla cattiva strada.
Il legame tra la violenza sugli animali e quella sugli umani

Saggio di Annamaria Manzoni ( Sonda edizioni)

http://www.sonda.it/annamaria-manzoni/

Il male è tutto ciò che fa soffrire gli esseri senzienti: la violenza che distingue ogni singolo atto di aggressione è il comune denominatore che unisce le vittime della sofferenza inflitta agli animali umani e non umani: le crudeltà di cui questi ultimi sono oggetto non deriva sempre dal sadismo individuale di alcuni soggetti insani, ma spesso dall’insanità istituzionalizzata che si accanisce sui corpi a norma di legge nei luoghi noti di sterminio: territori di caccia, macelli, allevamenti, laboratori di vivisezione, dietro le quinte dei circhi.

In questa prospettiva ecco materializzarsi il filo che unisce queste realtà a tutte le altre che hanno come vittime gli umani: territori di guerra, prigioni, ospedali psichiatrici giudiziari, metodi educativi autoritari (…) le interconnessioni tra tutte le forme di violenza manifesta sono innegabili, legali o illegali che siano, come una ragnatela si ampliano e si contagiano reciprocamente.

Facciamo la connessione, ogni tipo di discriminazione e di violenza ai danni di una categoria, di una specie, di una etnia, di una minoranza originano dal medesimo insano impulso votato al delirio di onnipotenza e a quello di dominio con la forza su chi non può difendersi.

Essere vegani e nutrire sentimenti di empatia e di considerazione per gli altri animali OGGI deve coincidere con la capacità di fare altrettanto con gli esseri umani.

Technoterra @ Vegan Circus Fest – Vignola (MO)

SABATO NOTTE DOPO I CONCERTI

Naturalmente l’amore per la musica è innato, la musica fa parte del mondo delle arti e dell’espressione umana, la musica ci accompagna e ci sostiene, quando parliamo di musica non trattiamo necessariamente di intrattenimento ( tenere-dentro ), semmai vogliamo che questa divenga veicolo per trasmettere ciò che siamo, comunicare agli altri con gli altri, anche attraverso il linguaggio non verbale dei gesti, delle espressioni, dei movimenti. e allora perchè la musica techno…. sembra che questa, sopratutto nelle sue forme meno omologate, con le sue strutture tonali astratte, senza l’intralcio a volte rappresentato dalle parti vocali cantate, come un qualcosa di non ancora completato o definito da confini certi, sembra che la musica techno si erga, appunto, sopra tutte le altre forme musicali perchè in qualche maniera le contiene tutte. Se poi pensiamo a come sono organizzati gli eventi, le nottate di musica e i rituali che le accompagnano, il susseguirsi incessante delle pulsazioni, delle linee di basso, dei diversi DJ che propongono panorami timbrici diversi ma che alla fine convergono su di uno stesso punto. Come non amare e come non promuovere la musica techno, con i suoi eccessi technologici e con il suo stigma sociale, con la sua fragorosa abbondanza di frequenze e col suo rumore, la musica techno non lascia indifferenti …. come diceva il grande produttore e DJ di Detroit Jeff Mills ” se senti qualcosa di arditamente nuovo, di insolito ma al tempo stesso accattivante, qualcosa che attira la tua attenzione da subito, qualcosa che ti stupisce…beh, quello è techno…”

Naturalmente l’amore per la musica è innato, la musica fa parte del mondo delle arti e dell’espressione umana, la musica ci accompagna e ci sostiene, quando parliamo di musica non trattiamo necessariamente di intrattenimento ( tenere-dentro ), semmai vogliamo che questa divenga veicolo per trasmettere ciò che siamo, comunicare agli altri con gli altri, anche attraverso il linguaggio non verbale dei gesti, delle espressioni, dei movimenti. e allora perchè la musica techno…. sembra che questa, sopratutto nelle sue forme meno omologate, con le sue strutture tonali astratte, senza l’intralcio a volte rappresentato dalle parti vocali cantate, come un qualcosa di non ancora completato o definito da confini certi, sembra che la musica techno si erga, appunto, sopra tutte le altre forme musicali perchè in qualche maniera le contiene tutte. Se poi pensiamo a come sono organizzati gli eventi, le nottate di musica e i rituali che le accompagnano, il susseguirsi incessante delle pulsazioni, delle linee di basso, dei diversi DJ che propongono panorami timbrici diversi ma che alla fine convergono su di uno stesso punto.
Come non amare e come non promuovere la musica techno, con i suoi eccessi technologici e con il suo stigma sociale, con la sua fragorosa abbondanza di frequenze e col suo rumore, la musica techno non lascia indifferenti …. come diceva il grande produttore e DJ di Detroit Jeff Mills ” se senti qualcosa di arditamente nuovo, di insolito ma al tempo stesso accattivante, qualcosa che attira la tua attenzione da subito, qualcosa che ti stupisce…beh, quello è techno…”

 

Animal Liberation/Human Liberation cena VEGAN con Associazione D’Idee Onlus a Grosseto.