Olio di Palma? NO Grazie.

Quale è il problema con l’Olio di Palma?

http://it.wikipedia.org/wiki/Olio_di_palma

Gli Orango sono le vittime invisibili allo sguardo di coloro i quali acquistano e consumano tanto regolarmente quanto inconsapevolmente i prodotti alimentari che lo contengono.

Questi primati non riescono a sopravvivere se privati del loro Habitat naturale, la foresta, in particolare, le foreste che sorgono in Indonesia ( Sumatra e Borneo ) le quali vengono rase al suolo dalle  grandi conpagnie industriali per far posto alle piantagioni di palma.

Queste piante producono grossi grappoli di semi che contengono olio dalla quale raffinazione si estraggono combustibili e olii alimentari.

La distruzione delle foreste millenarie e lo sradicamento dei suoi abitanti naturali è un crimine.

E’ nostra responsabilità di cittadini globali quella di non collaborare con le compagnie e con gli individui che traggono un guadagno economico da atti di tale cieca scelleratezza.

Gli Orango sono i primati più grandi al mondo che vivono sui rami degli alberi, vi trscorrono fino al 90 per cento della loro giornata. Abbattere le loro case significa privarli della possibilità di sottrarsi alla caccia dei predoni umani che li uccideranno senza pietà, spesso appiccando il fuoco in maniera indiscriminata ad intere porzioni del loro territorio.

Sono rimasti soltanto 60,000 esemplari di Orango nel mondo ed è estimato che scompariranno completamente entro l’anno 2040 se non si correggono, a loro favore, le politiche di intervento umano nelle aree che ancora li accolgono.
Altri animali della foresta stanno subendo le stesse catastrofiche conseguenze a causa dell’imperativo economico dettato dall’estrazione dell’Olio di Palma, incluse le Tigri di Sumatra, i Rinoceronti di Sumatra e gli Elefanti Pigmei.

E’ importante che riusciamo ad esercitare un impatto critico in quanto consumatori o potenziali consumatori di prodotti che contengono Olio di Palma BOICOTTANDOLI sistematicamente.

Occorre che continuiamo a leggere bene le etichette di quei prodotti che abitualmente acquistiamo come “snacks” :  arachidi, patatine, biscottini salati e una vastissima gamma di prodotti da forno.

Altre informazioni utili a maturare una coscienza in relazione a questo gravissimo problema qui

Quando la presenza di Olio di Palma non viene esplicitamente dichiarata sull’etichetta della confezione è comunque possibile che quest’ultimo sia stato utilizzato e magari listato con altri nomi, in un interessante articolo da leggere qui  si provvede ad elencare una lista di nomi diversi comunemente utilizzati per “confondere” il consumatore.

Seguendo questo link  si può visionare GREEN un documento video che propone in tutta la sua brutalità l’entità del problema.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...