Archivio per novembre, 2012

CONSUNTIVO 2012

Pubblicato: 30 novembre 2012 in affari locali, eventi, vegan
Tag:

CONSUNTIVO 2012

IN PROGRAMMA PER VENERDI’ 21 DICEMBRE 2012, ALTRE INFORMAZIONI AL 3281544997

Annunci

Il termine veganismo (più raramente detto vegetalianismo) indica una dieta e uno stile di vita che esclude l’uso di prodotti di origine animale come cibo e per qualsiasi altro scopo.
Le persone che scelgono questo stile di vita (denominate vegane o, con prestito dalla lingua inglese, vegans) non mangiano carne e pesce, evitano di consumare latte, uova e i loro derivati e si rifiutano di acquistare o usare prodotti di qualsiasi genere la cui realizzazione implichi lo sfruttamento diretto di animali. Le principali motivazioni che spingono a questa filosofia di vita sono l’impegno a favore della causa dei diritti animali e motivazioni etiche correlate come l’antispecismo, ma sono anche frequentemente citate ragioni di ordine politico, ambientalista, spirituale e religioso. Di particolare rilevanza per la scelta vegana è spesso la condanna delle pratiche legate all’allevamento industriale e alla sperimentazione sugli animali.
(da Wikipedia)

AMALI NON MANGIARLI

Per concludere insieme un anno di intensa attività sul territorio grossetano https://www.facebook.com/GrossetoONLUS/events?key=past ,per consolidare l’amicizia che ci lega , per mangiare dell’ottima pizza vegan di NOSTRA produzione, per godersi la vita in uno spazio non connotato da logiche mercantili, con Associazione D’Idee e Technoterra Soundsystem, iniziativa aperta agli aderenti l’Associazione, i simpatizzanti, i loro amici e parenti.

indirizzo evento su facebook : https://www.facebook.com/events/147658678709117/

CI AVVICINIAMO ALLA DATA DELL’EVENTO, PER FAVORE CONFERMATE TELEFONICAMENTE SE DESIDERATE PARTECIPARE – NESSUNA ECCEZIONE.

AGENDA EVENTO:
ORE 20,00 APERITIVO
ORE 20,30 SI SFORNANO LE PIZZE
ORE 22,00 fino le 4,00 MUSICA CON TECHNOTERRA SOUNDSYSTEM – a questo proposito se i partecipanti desiderano che per certi momenti si suonino musiche di loro particolare gradimento o affezione sono invitati a portare i loro CD i quali verranno utilizzati per l’animazione della prima serata

La locazione sarà quella, oramai tradizionale, di Via Austria a Grosseto, presso gli impianti sportivi, zona 167 Nord, non faremo uso del campo da tennis coperto come previsto, ma ce ne staremo al calduccio all’interno della sala in muratura a ridosso della largatettoia di legno.
NON SI FARA’ USO DI ALCUN BOTTO O COSE PIROTECNICHE A QUESTO EVENTO —>amici a quattro zampe benvenuti!CHI SIAMO  https://associazionedideeonlus.wordpress.com/about/

Per contatti e info 3281544997

TECHNOTERRA SOUNDSYSTEM PROPONE UNA SERATA DI MUSICA ELETTRONICA CON GUEST DJS A GROSSETO
LUNEDI’ 31 DICEMBRE 2012
DOPO LA PIZZATA VEGAN DI ASSOCIAZIONE D’IDEE ONLUS, NEI LOCALI COPERTI DI VIA AUSTRIA, PRESSO GLI IMPIANTI SPORTIVI IN ZONA 167 NORD/OSPEDALE.
PER PARTECIPARE A QUESTO EVENTO BENEFIT DEVI PRENOTARTI AL 3281544997 – IL COSTO DI PARTECIPAZIONE E’ RIDOTTO E FINALIZZATO ALL’ACQUISTO DEGLI INGREDIENTI / BEVANDE PER LA PIZZATA (70%) – E COME DONAZIONE ECONOMICA PER FINANZIARE LE ATTIVITA’ SUL TERRITORIO DI ASSOCIAZIONE D’IDEE (30%).
SE DESIDERI DARCI UNA MANO NELLA PROMOZIONE E NELL’ORGANIZZAZIONE DELL’ITERA INIZIATIVA PUOI FARLO CONTATTANDO IL NUMERO SOPRA.
SIAMO INDIPENDENTI, SIAMO ANTISPECISTI, VIVIAMO VEGAN!

http://technoterrasoundsystem.wordpress.com/2012/11/28/the-rhythmic-relativity-theory/

PERCHE’ TECHNOTERRA http://technoterrasoundsystem.wordpress.com/about/

ImageImageImageImageImageImageImageImageImage

ImageImageImageImageImageImageImageImageImageImage

PASSEGGIATA PER IL CORSO CITTADINO PER DARE RISALTO ALLA SOFFERENZA DEGLI ANIMALI IMPRIGIONATI, SCUOIATI, UCCISI DALL’INDUSTRIA DELL’ABBIGLIAMENTO LA QUALE, PROMUOVE IN MANIERA VERGOGNOSA TALI PRATICHE INSERENDO PARTI DI PELO O DI PELLICCIA IN GIACCHE, GIUBBOTTI, CAPPOTTI, GUANTI, SCARPE, CAPPELLI, BORSE.

CHIEDIAMO A TUTTE LE PERSONE CHE HANNO UN CUORE DI FERMARSI E DI CONSIDERARE LA PROVENIENZA DI QUESTI INSERTI PRIMA DELL’ACQUISTO, DI INFORMARSI SULLA CRUDELTA’ INSITA NELLA PRODUZIONE DEGLI INSERTI, DI FARSI UNA IDEA PROPRIA E DI NON CEDERE ALLA PRESSIONE DELLA MODA E DELLA MASSIFICAZIONE.

NON INDOSSARE, NON REGALARE, NON COMPRARE PELLICCE.

CHIEDIAMO IL BOICOTTAGGIO TOTALE DI TUTTI I NEGOZI, DI TUTTE LE MARCHE, DI TUTTI GLI STILISTI CHE SI OSTINANO A UTILIZZARE E A VENDERE INDUMENTI IN DI QUESTO TIPO.

LIBERAZIONE ANIMALE PER LA NOSTRA LIBERAZIONE DAL LORO DOMINIO, DALLA LORO VIOLENZA, DALL’IDEA CHE IL FORTE POSSA SCHIACCIARE L’INERME.

Qui è disponibile il video dell’intera iniziativa:

http://youtu.be/b-v3jlGWO3s

__________________________________________________________

Come scritto in altra parte di questo Blog https://associazionedideeonlus.wordpress.com/2012/12/12/grosseto-ma-quale-democrazia/ due di noi, accusati dalla Digos di essere i “promotori” di una “riunione non autorizzata” che a loro dire si sarebbe concretizzata con l’organizzazione del  “flash mob” a cui si riferiscono le foto di questo post, verranno processati per tale “reato”,  il procuratore della repubblica Alessandro Leopizzi ci ha trasmesso l’avviso di conclusione delle “indagini” preliminari  copia del quale pubblichiamo qui sotto per rendere pubblica la situazione

testo denuncia 24 11 12 passeggiata pag1-con dati erasedtesto denuncia 24 nov 12 passeggiata pag2 con dati erased CUTCome si può leggere dal testo del verbale si è criminalizzata, assegnandole dei tratti che chiaramente non la hanno connotata, una passeggiata tra persone affini i quali per loro individuale, autonoma volontà hanno improvvisato una iniziativa pacifica e  silenziosa.

Per trascinarci in tribunale  sono stati utilizzati gli articoli 110 del codice penale ( concorso in reato ) e  18 n.773 del regio decreto, quest’ultima una legge liberticida del 1931 emanata durante il regime fascista.

Altri commenti alla cosa sono del tutto superflui.

AD OGNUNO IL SUO !!!

Pubblicato: 20 novembre 2012 in antispecismo, vegan
Tag:

AD OGNUNO IL SUO !!!

Bere latte da adulti, e di un’altra specie? Insensato, nessun animale, in natura, lo fa! E’ un’abitudine che non giova alla salute, cambiamola!

http://www.infolatte.it/

Image
Perché amiamo i cani,
mangiamo i maiali
e indossiamo le mucche

di MELANIE JOY   http://www.sonda.it/melanie-joy/

Un libro altamente significativo che potrebbe cambiare il modo in cui la società si pone sulla questione del mangiare gli animali.
Contro l’ideologia del carnismo.
Un processo alla cultura della carne e alla sua industria.

Image

Molti di noi inorridiscono al solo pensiero che a tavola ci possano servire carne di cane o di gatto.
Il sistema di credenze alla base delle nostre abitudini alimentari si fonda infatti su un paradosso: reagiamo ai diversi tipi di carne perché percepiamo diversamente gli animali da cui essa deriva. In modo inconsapevole abbiamo aderito al carnismo, l’ideologia violenta che ci permette di mangiare la carne solo «perché le cose stanno così».
Melanie Joy analizza le motivazioni psicologiche e culturali di questa «dittatura della consuetudine» e della sua pervasività; di come, attraverso la rimozione, la negazione e l’occultamento dell’eccidio di miliardi di animali, il sistema in cui siamo immersi mantiene obnubilate le coscienze, fino a persuaderci che mangiare carne più volte al giorno sia naturale, normale e quindi necessario.
Intervistando i vari protagonisti dell’industria della carne, esaminando le cifre dei suoi profitti e dei suoi disastri ambientali, mette in luce gli effetti collaterali sulle «altre» vittime: chi lavora negli allevamenti intensivi e nell’inferno dei mattatoi industriali di ogni latitudine; i consumatori sempre più esposti ai rischi di contaminazioni e insalubrità; l’ambiente, e il nostro futuro sul pianeta.

Image

Il Mahatma Gandhi sosteneva che «la grandezza di una nazione può essere giudicata dal modo in cui vengono trattati i suoi animali». Non credo intendesse, tra parentesi, il modo in cui alcuni di essi vengono trattati.
Non credo intendesse solo quelli che sono i nostri pet. Credo che Gandhi avrebbe amato Perché amiamo i cani, mangiamo i maiali e indossiamo le mucche. Perché è un libro che può cambiare il tuo modo di pensare e di vivere.
Ti guiderà nel cammino dalla negazione alla consapevolezza, dalla passività all’azione e dalla rassegnazione alla speranza.
John Robbins, scrittore nominato al premio Pulitzer

ImageL’autirice del libro, MELANIE JOY Si è formata ad Harvard ed è psicologa e docente di psicologia e sociologia presso l’Università del Massachusetts (Boston), nonché apprezzata conferenziera.

Autrice di una serie di articoli di psicologia, sulla difesa degli animali e la giustizia sociale, pubblicati su numerosi periodici e riviste, è la principale ricercatrice sul carnismo, l’ideologia che giustifica il mangiare la carne degli animali.
È stata intervistata sul suo lavoro da riviste e radio, tra cui la BBC, NPR, PBS e l’ABC Australia. Tiene conferenze in giro per gli Stati Uniti e in tutto il mondo.

Formato Libro  13×21 cm – Pagine 200 –Prezzo 18,00 €

ISBN 978 88 7106 654 7

Ufficio Stampa – Edizioni Sonda
Tel. 0142 461516
Mail: michela.lavagno@sonda.it

SE “MASTICATE” UN PO’ DI INGLESE CONSIGLIAMO LA VISIONE DI QUESTO VIDEO DOCUMENTO CON UNA DELLE CONFERENZE DI MELANIE SULL’ARGOMENTO TRATTATO DAL LIBRO http://youtu.be/7vWbV9FPo_Q 

QUI LA PRIMA PARTE DELLE  TRADUZIONI DELLA CONFERENZA TENUTA DA MELANIE A MILANO CON LE FOTO UTILIZZATE PER LA PRESENTAZIONE: http://ravanellocurioso.wordpress.com/2012/11/17/lectio-magistralis-di-melanie-joy-i-parte/

“Sono carnivoro, mi piace la carne, il prosciutto crudo, il salame, il lardo, la pancetta, l’osso buco, la carne cruda, lo zampone e il cotechino con le lenticchie. Mi piace la bistecca ala fiorentina, quella di sette etti più l’osso. Forse deluderò i vegetariani, ma non mi sento per niente in colpa. Mangiare carne fa parte della mia natura. Mi da però fastidio la crudeltà, l’insensibilità totale, la gratuita uccisione di esseri viventi al solo scopo di lucro.”
Beppe Grillo

LA POLITICA DEL LEADER CINQUESTELLE URLATA AI COMIZI E PUBBLICATA NEL BLOG UFFICIALE DEL MOVIMENTO CHE EGLI RAPPRESENTA RIVENDICA IL DIRITTO DI TUTTI ALLA GESTIONE DEL BENE PUBBLICO IN ITALIA.

ATTRAVERSO QUESTA POLITICA SI ESORTANO I “COMUNI CITTADINI” A DIVENTARE PROTAGONISTI, AD ORGANIZZARSI E AD ESPRIMERE UN DISSENZO ATTIVO CONTRO LA CLASSE DIRIGENTE, ESPRESSIONE DEI PARTITI, CHE CI HANNO PORTATI ALLA ROVINA.

NONOSTANTE LE MODALITA’ BECERE DI TRASMISSIONE DELLE IDEE E LE ACCUSE DI POPULISMO CHE I CINQUESTELLE  ATTRAGGONO DALLE ALTRE ISTITUZIONI, LE TEMATICHE SOLLEVATE DAL MOVIMENTO DI BEPPE GRILLO RISULTANO ACCATTIVANTI A CHI, COME ALCUNI TRA NOI ANTISPECISTI, RITENGONO PRIMARIA UNA ATTENZIONE VERSO COLORO I QUALI, NELLA SOCIETA’ ODIERNA, SOFFRONO MAGGIORMENTE A CAUSA DELL’ATTUALE MODELLO DI SVILUPPO SOCIO ECONOMICO.

SAPPIAMO CHE QUESTO  MODELLO, LA CULTURA CHE NE AVVALORA LE PRATICHE,  IGNORANO CALPESTANDOLI I DIRITTI DI CHI NON HA LA VOCE, LA FORZA O LA VISIBILITA’ PER FARSI VALERE COSI’ DA ACQUISIRE UN PESO CONTRATTUALE NEL DIBATTITO IN CORSO.

SIAMO D’ACCORDO SULLA NECESSITA’ IMPELLENTE DI LIBERARSI DALLE CATENE DELLA DELEGA RAPPRESENTATIVA E DEL RAGIONAMENTO ECONOMICO IMPOSTI DA UNA IDEOLOGIA DI DOMINIO CHE PERMEA A TUTTI I LIVELLI I RAPPORTI INTRASPECIFICI.

I PARTITI POLITICI TRADIZIONALI, INDISTINTAMENTE, DA DESTRA A SINISTRA, PROFESSANO E UTILIZZANO QUESTA IDEOLOGIA PER PRODURRE CONSENSO E PER MARGINALIZZARE CHI, COME NOI I MOVIMENTI DI BASE E ASSOCIATIVI, VI SI OPPONE IN MANIERA ARTICOLATA E INFORMATA, ARGOMENTANDO LE PROPRIE POSIZIONI E SPERIMENTANDONE LE ALTERNATIVE.

QUELLA DELLA CONDIZIONE DEGLI ANIMALI E DELLA VIOLENZA, DELLO SFRUTTAMENTO CHE L’UOMO IMPONE LORO, OGNI ORA, OGNI GIORNO, E’ PER NOI LA QUESTIONE IRRISOLTA DELLA QUALE VORREMMO CI SI OCCUPASSE IN UNA PROSPETTIVA DI CRITICA RADICALE ALL’ESISTENTE.

GLI ANTISPECISTI CREDONO CHE SE SI MODIFICASSERO IN MANIERA RIVOLUZIONARIA ED IN SENSO EVOLUTIVO I RAPPORTI INTERSPECIFICI ( TRA LA SPECIE UMANA E TUTTE LE ALTRE SPECIE CHE SOLCANO LA TERRA ) ALLORA, A CASCATA, SI RISOLVEREBBERO ANCHE TUTTE LE ALTRE INGIUSTIZIE E TIRANNIE CHE CI AFFLIGGONO, TUTTE LE DISCRIMINAZIONI CHE, COME PIAGHE INFETTE, CORROMPONO LE SOCIETA’ UMANE RENDENDO I CITTADINI CHE LE COMPONGONO DEGLI AUTOMI, DEI SOGGETTI INSENSIBILI A VALORI QUALI LA COMPASSIONE, LA SOLIDARIETA’, LA GIUSTIZIA SOCIALE, LA PACE, L’ATTENZIONE PER L’AMBIENTE.

PUBBLICHIAMO DI SEGUITO UN ARTICOLO APPARSO SU UN BLOG INTITOLATO “SENSUALISSIMAVEG” http://www.europeanconsumers.it/articolo1.asp?art=2773 CHE CI HA COLPITI PER LA CAPACITA’ DI SINTESI NELL’ESPOSIZIONE DEL TEMA E  PER LA PUNTUALITA’ CON LA QUALE RISPECCHIA IL PARADIGMA DELLA SCELTA VEGANA ETICA.

UNA SCELTA CHE ALTRO NON E’ SE NON IL  MEZZO ATTRAVERSO IL QUALE EDIFICARE UNA SOCIETA’ IN CUI SI RISPETTA IL DIRITTO AD ESISTERE DI OGNI ESSERE VIVENTE, INDIPENDENTEMENTE DALLA LORO “UTILITA'” PER L’UOMO, UNA SOCIETA’ IN CUI LA BIODIVERSITA’ E’ IL VALORE AGGIUNTO DI OGNI PERSONA NON UMANA.

Se i muri dei macelli fossero di vetro, la gente forse non mangerebbe più carne“.

Caro Beppe Grillo, le tue affermazioni in difesa della tua dieta carnea lasciano esterrefatti.

Mentre lotti contro l’ingiustizia, il sopruso, la violenza, in difesa dei diritti umani, dell’ambiente e degli animali,  candidamente dichiari:

“Sono carnivoro, mi piace la carne, il prosciutto crudo, il salame, il lardo, la pancetta, l’osso buco, la carne cruda, lo zampone e il cotechino con le lenticchie. Mi piace la bistecca ala fiorentina, quella di sette etti più l’osso. Forse deluderò i vegetariani, ma non mi sento per niente in colpa. Mangiare carne fa parte della mia natura. Mi da però fastidio la crudeltà, l’insensibilità totale, la gratuita uccisione di esseri viventi al solo scopo di lucro.”.

Caro Beppe Grillo, sei consapevole che mangiando la carne deleghi qualcuno ad uccidere per te degli esseri innocenti che come noi amano la vita e hanno terrore di essere uccisi?

Sei consapevole che ogni volta che consumi un solo chilo di carne stai distruggendo: 50 mila litri di acqua (in un mondo in cui un miliardo e mezzo di esseri umani non hanno accesso all’acqua potabile), stai distruggendo 6 mq di foresta, 15 kg di derrate alimentari (i cereali per un solo hamburger sfamerebbero 40 bambini per un giorno), stai consumando un litro e mezzo di petrolio, stai contribuendo all’inquinamento dell’aria, dell’acqua, della terra e soprattutto stai dando cattivo esempio?

Seiconsapevole che l’alimentazione carnea è una delle cause più dirette della fame nel Terzo Mondo?

Se sei consapevole di questo ma ritieni ugualmente legittimo mangiare la carne con la scusante che “gli piace” allora in te c’è una grave e profonda contraddizione e dimostri di essere lontano da quella nuova dimensione civile, morale e spirituale che va emergendo negli ultimi decenni.

Ma ciò che è più grave è che tu, persona di cultura e di vasti interessi sociali dimostri di essere totalmente indifferente verso il dolore, la schiavitù e l’agonia della morte di tanti animali che vengono sacrificati per il piacere del tuo stomaco.

Siamo tutti bravi a parlare di giustizia sociale, diritti umani, ambiente fino a quando qualcuno non minaccia uno dei piaceri fondamentali della nostra vita.

Che differenza c’è tra la disperazione di un animale recluso e la prigionia di un uomo innocente?

Avresti il coraggio di uccidere con le tue mani l’animale di cui mangi il corpo massacrato?

Diceva Seneca: “La facoltà a delegare altri a commettere ciò che in prima persona ci ripugna è la causa della maggior parte dei delitti”.

Caro Beppe Grillo,  ci hai molto deluso dimostrando che per te è più importante il piacere del palato che la vita e il dolore degli animali.

Il credere sia sufficiente che qualcosa ci piaccia per giustificare le nostre scelte non è forse la stessa giustificazione di chiunque commette un delitto?

I mattatoi, campi di concentramento e di sterminio (onta e vergogna del genere umano) esistono non a causa dei macellai ma di coloro che mangiano la carne.

Se esiste l’inferno degli allevamenti intensivi, degli istituti di sperimentazione, del massacro degli animali da pelliccia, della caccia, della pesca, delle corride e di tutti gli altri orrori commessi dall’uomo a danno di miliardi di animali innocenti, questo non è dovuto a coloro che praticamente usano violenza agli animali ma a causa di quelli che, nonostante ritengono tutto questo ingiusto e crudele, tacitamente lo avallano pur di non rinunciare ai loro presunti quanto egoistici vantaggi personali.

Caro Beppe Grillo: in questo mondo o si è il problema o si è la soluzione del problema.

Tu da che parte stai?

PER DIVENTARE VEGAN SUBITO, PER FARE LA DIFFERENZA PER GLI ANIMALI, PER L’AMBIENTE, PER LA NOSTRA SALUTE:

http://www.viverevegan.org

http://www.veganitalia.com

Il colesterolo della carne, delle uova e tutti inprodotti derivati, incluse le uova può occludere le arterie e rallentare il flusso del sangue verso tutti gli organi, inclusi quelli fondamentali alla nostra vita sessuale e riproduttiva.
Come sappiamo, coloro i quali decidono una alimentazione di tipo VEGAN non esercitano soltanto una scelta motivata dalla compassione verso tutti gli altri Animali inquanto capaci di soffrire, ma mantengono alta anche la propria capacità di gioire e di godere nei rapporti umani.
Con la scelta Vegan, ogni singolo individuo che adotta questa filosofia, contribuisce ogni giorno ad abbassare l’immenso carico di crudeltà e di miseria cui gli altri Animali, cosidetti “da reddito”, devono sottostare negli allevamenti intensivi, nei mattatoi e nelle stive delle barche da pesca.
Se non hai ancora considerato questa scelta, documentati, ottieni le informazioni necessarie per compierla gradualmente ma decisamente, perchè OGNI vita ha un valore, ogni vita va vissuta in piena soddisfazione.
PER DIVENTARE VEGAN PASSO PASSO VISITA http://www.vegfacile.info/
Se sei già Vegan, condividi queste informazioni e diffondi con amici e parenti, è davvero il minimo che si possa fare per gli Animali, per la Salute di tutti, per il pianeta.
parte del testo a cura di http://www.peta.org.uk/

http://www.vegfacile.info/

SCELTA VEGAN E BAMBINI

È opinione diffusa, confermata anche dalla maggioranza dei medici, che dalla nascita fino ai 18 anni, nel periodo più importante per lo sviluppo del corpo e dell’intelligenza dell’essere umano, il consumo di carne, latte e uova, ossia delle cosiddette proteine animali, sia assolutamente indispensabile.

Ma è proprio vero?

Luciano Proietti, medico pediatra con alle spalle un’esperienza sul campo, oltre che padre di tre figli, ci spiega invece come allo stato delle conoscenze scientifiche attuali non solo sia possibile, ma vada sostenuta la scelta di un’alimentazione vegetariana nel bambino.

Queste considerazioni sono il frutto di una lunga ricerca svolta dall’autore con l’ausilio del Centro di auxologia della Clinica pediatrica dell’Università di Torino e di una raccolta di dati sui bambini vegetariani italiani, in collaborazione con l’Associazione Vegetariana Italiana (AVI), la Società Scientifica di Nutrizione Vegetariana (SSNV) e i Centri di Nascita Naturale.

Ne è risultata una banca dati con più di 2mila bambini cresciuti con una dieta lacto-ovo-vegetariana (la maggior parte) e lacto-vegetariana o vegana, in modo esclusivo almeno fino ai 3 anni e in molti casi mantenuta anche successivamente.

Un’alimentazione povera di proteine animali infatti, non solo è compatibile con le indicazioni dei LARN (Livelli di Assunzione Raccomandata dei Nutrienti), ma nei primi due, tre anni di vita dovrebbe essere l’alimentazione raccomandata essendo la più fisiologica e quindi la più salutare.

Negli anni successivi la dieta vegetariana e vegana può diventare anche uno spunto per invitare il bambino a riflettere e comprendere l’importanza del rispetto di se stessi, degli altri animali e dell’ambiente. Ecco perché la scelta vegetariana è un investimento in «salute» di proporzioni enormi per la società futura.

LINK PER ORDINARE IL LIBRO:

http://www.macrolibrarsi.it/libri/__figli-vegetariani-luciano-proietti-libro.php