Archivio per ottobre, 2012

Image

Sempre con maggiore frequenza, nel panorama delle lotte per l’affermazione dei diritti degli animali in Italia, si ripresenta la questione delle divisioni insanabili tra una concezione di “destra” e una di “sinistra” degli impianti teorici e politici di riferimento che animano, con diverse gradazioni e intensità, coloro che partecipano al dibattito.

Partendo dalla  concezione secondo cui   sentimenti verso un modello di relazioni più giusto ed equilibrato  dovrebbero governare la nostra condotta contro gli abusi generalizzati che gli animali non umani soffrono per mano della nostra specie, sento di riconoscermi nella filosofia e nel pensiero antispecista:  http://it.wikipedia.org/wiki/Antispecismo

Tale orientamento impatta gli agiti umani a tutto campo e indipendentemente da altre considerazioni.

Fondamentalmente non credo che si possano adoperare doppie misure nella critica verso atteggiamenti discriminatori quando a farne le spese siano individui senzienti e pensanti, siano queste persone umane o meno:

http://www.exlavanderia.it/index.php?option=com_content&view=category&layout=blog&id=104&Itemid=99

Image

Propongo uno scenario assurdo nel quale per chissà quale folle tragitto si fosse arrivati, ad esempio, ad abolire la sperimentazione su animali non umani per privilegiarne una su quelli umani considerati “inferiori” – la storia delle vicende umane anche recenti non manca di fornire numerosi esempi, che so, le persone con la pelle di un altro colore o quelle appartenenti ad un credo politico o religioso minoritario, le persone differentemente abili o quelle di etnie particolari verso le quali, i dominatori di quell’ipotetico  momento storico,  avessero deciso di utilizzare per tale abominevole attività.

Sempre per continuare con l’inverosimile scenario, tutti coloro che si ritenessero in opposizione a questa pratica decidessero di “scendere in piazza” e denunciandone la barbarie, anzi, di più, in tanti decidessimo di rovesciare lo stato delle cose, di distruggere l’apparato che presenta come “necessaria e utile” questo tipo di ricerca su cavie umane.

Adesso immaginiamoci che, coloro i quali  fanno rimando ad una  ideologia di “destra” di tipo fascista http://it.wikipedia.org/wiki/Fascismo decidano di schierarsi da una parte o dall’altra della barricata, al contempo facciamo lo stesso esercizio in rispetto ad una ideologia di “sinistra” di estrazione marxista leninista http://it.wikipedia.org/wiki/Marxismo-leninismo

Tiriamo le nostre conclusioni.

Image

“Tiriamo le conclusioni” lasciando “fuori” dal nostro ragionamento l’elemento di influenza politica caratterizzato dai dettami propri della Socialdemocrazia, quest’ultima la conosciamo bene in quanto incarna le fondamenta politiche ed economiche del sistema che è al potere in tutti i paesi del mondo occidentale e che esprime senza dubbio gli interessi dell’alta finanza e delle grandi multinazionali.

Consapevole del fatto che la storia dei conflitti umani è SEMPRE narrata con lo scopo di condizionare le scelte future dell’umanità, o meglio della casta che capeggia questa  categoria di abitanti della terra, mi chiedo se non sia il caso di documentarci bene e meglio prima di scannarci a vicenda.

L’imperativo è quello di sviluppare una consapevolezza in linea con i principi etici che ci animano e che ci uniscono, di definire più accuratamente quelli che ci dividono.

Se è vero, come è vero, che “colui che giace sotto il giogo del suo dominatore” altra mano non attende se non quella di chi arriva per liberarlo, è anche vero che, qualora quella stessa mano si adoperasse per opprimere qualcun altro, beh allora non si potrebbe parlare di cambiamento evolutivo autentico in termini di atteggiamento umano verso gli inermi in NESSUN caso.

In ragione del fatto che nelle diatribe tra opposte fazioni politiche in Italia si evoca la motivazione “antispecista” degli  “attori in lizza”  come forza di propulsione atta ad edificare una società più giusta e libera dalla violenza del forte sul debole, occorre ricordarsi che secondo il pensiero antispecista gli Animali non umani dovrebbero godere della stessa dignità di quelli umani e viceversa e che in NESSUN caso si può agire in nome di questa filosofia creando situazioni di sofferenza e di svantaggio né per gli uni ne per gli altri.

Facciamoci qualche lettura sull’argomento, il materiale disponibile in rete è chiaro e univoco, poi ogni uno di noi  potrà decidere, usando la propria testa , se assumere una posizione netta o meno,  lo dobbiamo  agli Animali, certo, ma sopratutto a noi stessi :

http://natividad-blog.blogspot.it/2011/07/perplessita-e-polemiche.html

http://www.veganzetta.org/?p=1937

http://www.laboratorioantispecista.org/2012/09/28/lantispecismo-non-e-di-sinistra/

http://www.forumetici.it/viewtopic.php?t=14690

http://www.liberazioni.org/articoli/MauriziM-06.htm

Image

PTT x ADI

Nel mondo, ogni giorno, milioni di Animali sono sfruttati, torturati e uccisi…
Eppure, tutto questo non si vede mai!
I mass media sono pieni di pubblicità. Fatta da chi rinchiude gli Animali negli allevamenti intensivi. Da chi li uccide per produrre cibo, da chi li tortura in nome della “scienza”, da chi vende armi per cacciarli. Ma la sofferenza degli Animali non appare mai. Gli allevamenti sono posti allegri e felici. Le pellicce crescono sugli alberi. Quello che succede nei laboratori non ci è dato vederlo. E così via… Non si sente mai una voce diversa.
Il progetto Campagne per gli animali nasce per dare voce a chi vuole proporre qualcosa di diverso da questa “normalità”. Per dare una corretta informazione su tanti temi bistrattati come l’alimentazione senza carne e derivati animali o i metodi alternativi alla vivisezione. Per costruire la consapevolezza che agli Animali viene inflitta una enorme quantità di sofferenza inutile. Mette così a disposizione di tutti immagini di campagne pubblicitarie, cartoline, gallerie fotografiche divise per argomenti e filmati. Tutto scaricabile direttamente.
Di volta in volta lo staff, anche su suggerimento di collaboratori esterni, puo’ presentare un progetto particolare da realizzare.

Tratto dal sito http://www.campagneperglianimali.org

SABATO 24 NOVEMBRE 2012 ALLESTIREMO IN PIENO CENTRO STORICO A GROSSETO DALLE ORE 10,00 ALLE ORE 20,00 NEI PRESSI DI PIAZZA DANTE UNA MOSTRA FOTOGRAFICA CON TUTTE LE TAVOLE IN QUALITA’ HIGH DEFINITION DELLA CAMPAGNA DI C.A. PER PROMUOVERE IL PENSIERO ANTISPECISTA.

DISTRIBUIREMO VOLANTINI E PIEGHEVOLI CON INFORMAZIONI E SUGGERIMENTI PRATICI PER ADOTTARE DA SUBITO LA FILOSOFIA VEGAN, MOSTREREMO ALCUNI DOCUMENTI VIDEO SULLA CONDIZIONE DEGLI ANIMALI NELL’INDUSTRIA DELLA CARNE, DELLA MODA, DELLA RICERCA  E DELLA SPERIMENTAZIONE, RACCOGLIEREMO ADESIONI ALLA NOSTRA ONLUS E DIBATTEREMO IN STRADA LE IDEE CON CHI DESIDERA INGAGGIARE SUI TEMI PROPOSTI.

«Non esistono animali superiori e inferiori, così come non esistono razze umane superiori e inferiori, ma esistono esseri viventi dotati di peculiarità uniche e come tali rispettabili e inviolabili. Il problema non è: “Possono ragionare?”, né: “Possono parlare?”, ma: “Possono soffrire?”» -Jeremy Bentham

CAMBIARE IL MONDO E’ POSSIBILE E POSSIAMO FARLO ATTRAVERSO LE SEMPLICI SCELTE DI OGNI GIORNO, CON COSA DECIDIAMO DI NUTRIRCI, CHE COSA SCEGLIAMO DI INDOSSARE, COME CI MANTENIAMO SANI E IN FORMA, COME IMPOSTIAMO LE RELAZIONI CON GLI ALTRI.

TUTTI CI GUARDANO NEGLI OCCHI!

PERCHE’ VEGAN

L’approccio VEGAN non è da considerarsi come obiettivo, ma meramente come mezzo, una pratica, per il raggiungimento del fine ultimo dell’antispecismo: una nuova società umana liberata ed a-specista capace di rispettare e di vivere in armonia con le altre specie viventi. Tale fine è possibile attraverso la lotta per la liberazione animale (umana e non umana).

Ogni visione riformista, conservatrice, reazionaria o repressiva ed in generale tesa alla tutela della conservazione dello stato di fatto della società umana basata sui privilegi dell’antropocentrismo, è aliena ed antitetica alla visione antispecista.

Ogni dottrina, filosofia, politica, religione basata sullo specismo e l’antropocentrismo (l’assunto che l’essere umano per i più svariati motivi ha un valore intrinseco maggiore rispetto alle altre specie) è combattuta dalla nuova visione antispecista.

IN PROIEZIONE ALL’INIZIATIVA http://vimeo.com/15961993

Tratto da http://ita.anarchopedia.org/antispecismo

<<Il compito più alto di un uomo è  sottrarre gli animali alla crudeltà>>- Emile Zola

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULLA SCELTA VEGAN : http://www.viverevegan.org/

http://www.vegan3000.info/

SE DESIDERI VENIRE COINVOLTO NELLE NOSTRE ATTIVITA’ FATTI VEDERE ALLE INIZIATIVE IN CITTA’ – SE NON VIVI LOCALMENTE MA VUOI CONTRIBUIRE SOSTENENDOCI ECONOMICAMENTE PUOI FARLO VISITANDO

http://www.kapipal.com/associazionedideeonlus

SIAMO SU FACEBOOK https://www.facebook.com/GrossetoONLUS

PER SAPERNE DI PIU’ E PER IL NOSTRO STATUTO https://associazionedideeonlus.wordpress.com/about/

ASSOCIAZIONE D’IDEE E’ UNA ORGANIZZAZIONE DI VOLONTARI “VOTATI AL FARE” – SIAMO INDIPENDENTI E ACCETTIAMO QUALSIASI TIPO DI COLLABORAZIONE CON INDIVIDUALITA’ E ALTRE ORGANIZZAZIONI CHE CONDIVIDONO LE NOSTRE FINALITA’ ASSOCIATIVE

PER CONTATTI 3281544997

______________________________________________

alcune foto dell’evento:

Questo slideshow richiede JavaScript.

Breve video relativo a questo evento:

http://www.youtube.com/watch?v=BJqNyK9tGyQ&feature=share&list=UU48ZxVOiBG8Xc4igvLcr3Zg

Image

TRA POCO RICOMINCEREMO A VEDERE IN STRADA E NEI NEGOZI PELLI E PELLICCE DI ANIMALI AMMAZZATI APPLICATE SU INDUMENTI DI OGNI TIPO.

LA STRAGRANDE MAGGIORANZA DI CHI ACQUISTA E INDOSSA QUESTI LUGUBRI TROFEI ALL’EGOISMO UMANO NEANCHE LO SA’ CHE QUEL PEZZO DI CADAVERE CHE “ADORNA” QUELLA GIACCA ERA UN INDIVIDUO IL QUALE E’ STATO BARBARAMENTE CATTURATO O ALLEVATO IN CATTIVITA’ E POI UCCISO SENZA PIETA’.

SE HAI UN CUORE E NON INTENDI CONTRIBUIRE ALL’INUTILE MASSACRO DI CANI, DI GATTI E DI CONIGLI, COSI’ COME DI VISONI, DI CINCILLA’, DI VOLPI ALLORA IMPEGNATI A
NON ACQUISTARE,
NON ACCETTARE COME REGALO,
NON METTERTI ADDOSSO ALCUN INDUMENTO CON INSERTI PROVENIENTI DALL’INDUSTRIA DELLA PELLICCIA,
UNA INDUSTRIA IMMORALE E FONDATA SULLA CRUDELTA’, UNA INDUSTRIA SPORCA  DI SANGUE.

GLI ANIMALI NON SONO INDUMENTI, GLI ANIMALI SONO ESSERI SENZIENTI E COMPLESSAMENTE CAPACI DI SOFFRIRE E DI GIOIRE, PROPRIO COME NOI,

Ecco come si vive e come si MUORE ad avere la sfortuna di nascere con la pelliccia in un mondo dominato dall’uomo e da una cultura antropocentrica:
http://youtu.be/RhS2AQPU79M
http://youtu.be/pVE4HXsB6G8
http://youtu.be/Cq5oyXFzL-k

Foto e grafica di Nemesi Animale http://www.nemesianimale.net/