Archivio per aprile, 2012

Questa  breve nota per esprimere la nostra più completa solidarietà e il nostro supporto  agli  attivisti fermati ieri e oggi trasferiti in carcere a Verziano, in seguito alla liberazione di alcuni cani beagle dall’allevamento lager di Green Hill a Montichiari ( Brescia ) al margine dell’ennesima manifestazione nazionale contro la vivisezione e contro le autorità locali che permettono a questa struttura, della americana Marshall, di fare affari sulla pelle degli animali.

Per noi, per milioni di persone che oggi riescono ancora a venire mossi dalla determinazione e dalla sagacia di chi mette a rischio la propria incolumità e libertà personale per salvare dai loro aguzzini gli animali inermi prigionieri negli allevamenti, nei laboratori, negli stabulari, per tutte le persone che sentono empatia e compassione per tutti gli animali reclusi cui sono imposte condizioni di degrado, miseria e infinita sofferenza, per noi l’azione degli attivisti di ieri a Montichiari E’ UN ATTO DI GIUSTIZIA, perchè la legge degli uomini NON può negare il diritto alla vita e alla libertà a NESSUNA creatura senziente, tali sono i cani beagle di Green Hill.

Chiediamo pertanto che tutti gli organi di stampa, gli altri media, le forze politiche sensibili, le associazioni, i gruppi di cittadini i singoli individui si mobilitino con ogni mezzo di cui dispongono per far tornare in libertà immediatamente gli attivisti arrestati, per la fine della pratica antiscientifica e retrograda della vivisezione, per il ritorno ad una vita degna di essere chiamata tale degli animali rinchiusi a Green Hill così come in tutti gli altri luoghi di allevamento, di sfruttamento e di sterminio disseminati nel nostro territorio così come altrove.

Questo evento si terrà nei locali del circolo tennis sito in Via Austria a Grosseto a partire dalle ore 19,30, zona ospedale, il programma prevede la proiezione del documentario ” A Delicate Balance” , una cena 100% VEGAN, il gusto di NON uccidere, basata su alimenti vegetali e cruelty free preparata per i soci, i loro familiari e per i simpatizzanti della nostra ONLUS dagli attivisti di ADI, la fine della serata sarà caratterizzata dalla musica elettronica di TECHNOTERRA SOUNDSYSTEM per terminare verso le ore 24,oo.

La sottoscrizione finalizzata alla copertura delle spese e ad una donazione all’Associazione è dI 12,00 € a testa, il Menù qui di seguito.

Per partecipare e per dare una mano nei preparativi e nel lavoro in chiusura di ripristino dei locali telefonare a Paolo al 3281544997

Se ti trovi in una condizione di disagio economico e non sei in grado di pagare basta parlarne, la solidarietà e l’etica antispecista è il sentimento che ci anima, figurarsi cosa non si farebbe per accomodare questo tipo di problematiche per degli amici umani!!

http://youtu.be/zMvOdYabWkw

https://www.facebook.com/GrossetoONLUS

(tutto Cruelty Free)

Primo Antipasto: Coleslaw con Crostini di Hummus e Babagounush

Secondo Antipasto: Insalata Russa e Bruschette al Pomodoro …

Primo Piatto: Tagliatelle alla Scacciatora,
Secondo Primo Piatto: Pasta e Fagioli allo Zafferano …

Secondo: Seitan con Patate e Carciofi …
Secondo Secondo Piatto: Patate Arrosto con Wùrstel di Tofu …

Dolce: Torta al Cioccolato e The allo Zafferano

… Acqua di Fonte e Vini Bianco/Rosso e Succhi di frutta 😉

Menù Completo (bevande incluse) € 12,00!!!!

Agli albori dell’era neolitica, gli uomini-medicina delle prime e disperse comunità di nomadi si ritiravano negli anfratti e nelle grotte del pianeta per rinnovare il patto e il legame con l’Altro.

La musica di Technoterra Soundsystem, la ricostruzione artificiosa di quel  rito e di quel sito, l’intreccio delle diverse tonalità e il calore della passione che le fonde in un unico tema sonico mormora qualcosa nell’orecchio e nello spirito di coloro che si fermano a coglierne l’essenza.

Technoterra è l’amplificazione del tamburo primordiale.

Come l’Oceano quando si ritira lascia sempre dietro di se tracce della trascorsa presenza, la musica che attraverso gli animi lascia canali di scorrimento che collegano stagni-comunità con stagni-individui. Technoterra promuove il rifluire delle metaforiche acque, la fusione tra l’esistente e il nuovo.

Nei moderni anfratti dell’era post-industriale,  nei luoghi di incontro e di esercizio di una socialità ebbra, i nuovi archeologi dell’anima ritrovano i segni delle antiche ere , di queste rimane il movimento selvaggio, la frenesia sensuale, si ritrovano le tribù e i templi virtuali, il ritmo e la pervasiva linea di basso conduce verso l’estasi.

L’anelito ad uscire fuori di se, senza sapere bene dove andare, distingue la ricerca soggettiva di una dimensione tanto lontana dagli imperativi economici odierni che da quelli di una consapevolezza collettiva, la quale, in apparenza, brilla miseramente per la sua assenza.

Technoterra come modello circostanziato e selettivo per un edonismo etico, di ricerca, pregnato  dalla libera scelta e dalle possibilità infinite di azione, di intervento, di cambiamento, di evoluzione.

Image

PERCHE’  LA MUSICA TECHNO?

Naturalmente l’amore per la musica è innato, la musica fa parte del mondo delle arti e dell’espressione umana, la musica ci accompagna e ci sostiene, quando parliamo di musica non trattiamo necessariamente di intrattenimento ( tenere-dentro ), semmai vogliamo che questa divenga veicolo per trasmettere ciò che siamo, comunicare agli altri con gli altri, anche attraverso il linguaggio non verbale dei gesti, delle espressioni, dei movimenti. e allora perchè la musica techno…. sembra che questa, sopratutto nelle sue forme meno omologate, con le sue strutture tonali astratte, senza l’intralcio a volte rappresentato dalle parti vocali cantate, come un qualcosa di non ancora completato o definito da confini certi, sembra che la musica techno si erga, appunto, sopra tutte le altre forme musicali perchè in qualche maniera le contiene tutte. Se poi pensiamo a come sono organizzati gli eventi, le nottate di musica e i rituali che le accompagnano, il susseguirsi incessante delle pulsazioni, delle linee di basso, dei diversi DJ che propongono panorami timbrici diversi ma che alla fine convergono su di uno stesso punto.
Come non amare e come non promuovere la musica techno, con i suoi eccessi technologici e con il suo stigma sociale, con la sua fragorosa abbondanza di frequenze e col suo rumore, la musica techno non lascia indifferenti …. come diceva il grande produttore e DJ di Detroit Jeff Mills ” se senti qualcosa di arditamente nuovo, di insolito ma al tempo stesso accattivante, qualcosa che attira la tua attenzione da subito, qualcosa che ti stupisce…beh, quello è techno…”

Image

http://www.mixcloud.com/technoterra/

http://www.mix.dj/technoterra

http://www.afterhoursdjs.org/

Imagehttps://www.facebook.com/groups/technoterrasoundsystem/

https://www.facebook.com/technoterra.grosseto

http://youtu.be/6oa0WHUSPe8

http://youtu.be/gBefWiUsGWE

http://youtu.be/KRLgG1RMm7Y

http://youtu.be/s_PnTrCkdzg

more video clipos here:

http://www.youtube.com/user/lupanubis?ob=0&feature=results_main